Raffaello Celommi Previous

Primi passi sulla riva

Il dipinto, riconducibile agli anni 30 del secolo scorso,  prende spunto da analogo quadro del padre del  pittore,  Pasquale, e rappresenta una tipica scena di vita della famiglia marinara. Alla donna che insegna al figlioletto i primi passi sotto gli occhi di un altro bimbo (forse il fratello del più piccolo), fa da contorno la quotidiana vita dei pescatori abruzzesi che, al tramonto, terminato il duro lavoro, tornano con il loro tesoro, il pesce, che darà anche in questa giornata, il necessario per vivere.
Al solito la connotazione prevalente del dipinto è quella tipica dei Celommi, e riguarda la luce: luce del cielo riflessa sia sul “bagnasciuga” su cui si  stagliano le figure sia sul  mare. Il mare poi, nella sua parte in primo piano, con un sapiente degradare dei colori dal roseo al verdastro, abbandona questo riflesso e pone in evidenza la sua trasparenza e la sua profondità.
L'Autore evidenzia inoltre l’immensità del cielo con tutte le sue componenti  cromatiche (dal verde giallastro all’arancione, al roseo e via via verso il violaceo) ponendo, contrariamente alle marine paterne,  l’orizzonte molto in basso, così da evitare che le vele siano troncate dalla fine fisica della tela ma siano altresì visibili nella loro interezza.

Luigi Celommi

Autore: Raffaello Celommi
Informazioni: Olio su tela cm. 100 x 60 - firmato in basso a destra “Raffaello Celommi” - Collezione privata

Leave a Comment

Il presente sito utilizza i "cookie" per il suo funzionamento e per facilitarne la navigazione.